BEE VENOM SERUM – 30 ml

CHF36.20

Ideale per:
Per una pelle più luminosa, giovane e levigata

Quantità:
SKU: 50769 Categorie: , ,

Descrizione

Il veleno d’api è un cosmetico naturale dagli effetti terapeutici conosciuti sin dall’antichità. Infatti, secondo Ahmed Hegazi, ricercatore egiziano, ci sono diverse testimonianze su papiri che risalgono al 2000 a. C., in cui sarebbe testimoniato l’uso del veleno d’api come uso terapeutico. Ne sono state poi scoperte, nel tempo, le proprietà antiage: viene soprannominato il “botox naturale” anche se, a differenza del botox, il veleno d’api contrasta l’invecchiamento della pelle attivandone una risposta naturale; il nostro organismo, infatti, per reagire al veleno, fa aumentare la produzione di collagene ed elastina che vanno a riempire naturalmente le rughe e a rassodare i tessuti. L’estrazione del veleno d’api avviene in modo assolutamente indolore per le api: viene estratto attraverso un pannello di vetro posto vicino all’alveare e, con una piccola scossa, stimola le api a rilasciare il veleno. In questo modo il pungiglione non si perde e non si arreca alcun danno alle api. Ma vediamo quali sono gli usi del veleno d’api.

Veleno d’api: benefici per la pelle

Combatte le rughe: L’effetto anti age è quello più conosciuto: il veleno d’api, infatti, è spesso utilizzato per levigare le piccole rughe e ottenere una pelle liscia e vellutata. Ma cosa rende il veleno d’api così prezioso per la pelle? In effetti contiene una miscela di potenti sostanze tra cui l’apamina che dà un immediato effetto distensivo alla pelle minimizzando le rughe. Altra sostanza molto efficace è la mellitina, un mix di aminoacidi che aiuta la pelle a autoripararsi grazie ad una azione filler (riempitiva delle rughe).

Riduce le cicatrici: è ottimo anche per ridurre le cicatrici, che si assottigliano e si livellano, grazie alle sostanze presenti nel veleno. Massaggiare una crema su una cicatrice infatti, permetterà di levigarne i bordi e rendere la pelle più elastica.

 

Principio attivo:

La melitina, che ne è la componente principale, veicolata in una crema è in grado di ingannare la pelle e di innescare alcuni meccanismi cutanei come se questa fosse effettivamente stata punta da un’ape: aumenta l’afflusso di sangue verso la zona trattata, con un incremento nell’attività di produzione di collagene ed elastina, le due sostanze che creano una sorta di impalcatura di sostegno per la pelle.

Quantità: